PARLIAMO DI FARINATA AI DUE PEPI E ROSMARINO?

Posted by zellagorman zellagorman
Options
Curiosità: la Cecina raccontata da Righi Parenti “Nel 1284, durante una terribile tempesta, una “galera”, carica di prigionieri pisani ai remi, imbarcò molta acqua che ammollò i ceci che si trovavano in cambusa, dove c’erano anche barili di olio che si sfasciarono. Quando finì la tempesta i ceci erano divenuti una purea, salata dall’acqua del mare e condita con l’olio dei barilotti. I genovesi non vollero buttare via niente e diedero la brodaglia in pasto ai prigionieri. Alcuni dei pisani non la mangiarono e lasciarono la loro ciotola da parte. Però, quando la fame si fece sentire, ebbero la gradita sorpresa di trovare una specie di focaccetta perché il caldo del sole aveva fatto evaporare dalla farinata tutta l’acqua.”

Questa è una cecina particolare condita con due pepi di pregio il pepe nero Tellicherry Garbled Special Extra Bold proveniente dall’India sud occidentale e il pepe bianco Montauk, una rara spezia proveniente dall’isola di Bangka a sud est di Sumatra. Entrambe le spezie sono di Tec-Al, un’azienda emiliana che propone aromi, spezie, droghe, erbe aromatiche, sali, tutti prodotti di alta qualità le cui materie prime provengono da diverse parti del mondo.
Il pepe nero utilizzato nella preparazione di questa cecina, si presenta con un profumo ed un’aroma estremamente piccante che al gusto si manifesta con una sensazione di apertura dei sensi e del palato. Il pepe bianco alla sensazione piccante aggiunge quella fruttata più delicata.



Ingredienti
•250 di farina di ceci Il Molino Chiavazza
•1 litro d’acqua
•mezzo bicchiere d’olio extravergine d’oliva
•10 g sale
•Mezzo cucchiaino raso di pepe nero in polvere Tec-Al
•Mezzo cucchiaino raso di pepe bianco in polvere Tec-Al
•1cucchiaino di rosmarino in polvere Tec-Al

Preparazione

Diluire la farina di ceci e l’acqua, lasciandola adagiare sul fondo e poi mescolandola con un cucchiaio di legno. Aggiungere l’olio evo, i pepi, il rosmarino e un pizzico di sale. Far riposare tre ore. Versare il composto in una teglia dai bordi bassi unta d’olio evo (io ho usato una teglia tonda da pizza/crostata di 24 cm di diametro). Lo spessore della cecina non deve superare il 1/2 cm. Preriscaldare il forno a 230° ed infornare per 40 minuti circa sino a che non si formerà una crosticina dorata. Servire tagliata a pezzi  accompagnata da salumi.